Con il naso all’insù

di fra Gianluigi Montanari

Il 20 agosto di 4 anni fa arrivammo a Fatima per l’incontro con gli studenti di tutta Europa e del Medio Oriente.

Nel viaggio di andata da Brescia all’aeroporto di Milano Malpensa avevamo davanti a noi un bellissimo arcobaleno. Già all’epoca ci sembrava il saluto di Maria che aveva organizzato quei giorni di grazia. Molto più ora che, proprio nel giorno a lei dedicato, si è ripresentato lo stesso spettacolo!

Ti ringraziamo con il naso all’insù Nostra Signora di Fatima e ci affidiamo a te. 

Nel 1982 Papa Giovanni Paolo II nel pellegrinaggio apostolico in Portogallo consacrò il mondo al Cuore Immacolato di Maria e compose egli stesso la preghiera:

« O Madre degli uomini e dei popoli,
tu che “conosci tutte le loro sofferenze
e le loro speranze”,
tu che senti maternamente tutte le lotte
tra il bene e il male,
tra la luce e le tenebre,
che scuotono il mondo contemporaneo,
accogli il nostro grido che,
come mossi dallo Spirito Santo,
rivolgiamo direttamente
al tuo Cuore e abbraccia,
con l’amore della Madre e della Serva,
questo nostro mondo umano,
che ti affidiamo e consacriamo,
pieni di inquietudine
per la sorte terrena ed eterna
degli uomini e dei popoli.
In modo speciale
ti affidiamo e consacriamo
quegli uomini e quelle nazioni,
che di questo affidamento
e di questa consacrazione
hanno particolarmente bisogno.

“Sotto la tua protezione
cerchiamo rifugio,
santa Madre di Dio”!

Non disprezzare le suppliche
di noi che siamo nella prova!
Non disprezzare!

Accogli la nostra umile fiducia
e il nostro affidamento!

S. Giovanni Paolo II
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on pinterest
Share on facebook